Regioni
Prenota
Lingua
IT

Due passi in mezzo alla natura

Passeggiate rigeneranti tra laghi, gole e alpeggi

Piano, pianissimo o andante e mosso con brio… le passeggiate nella natura del Salisburghese lasciano assoluta libertà d’interpretazione a chiunque voglia andare a piedi a sintonizzare il proprio animo con la placida pace di un sentiero lungo il lago, con la solare serenità di un pascolo alpino o con le travolgenti energie di una cascata o di una forra scavata dall’acqua.

La natura disegna nel Salisburghese una meravigliosa varietà di habitat e paesaggi, dai circa 400 metri di altitudine del fiume Salzach a valle di Salisburgo fino ai 3.666 metri del Grossvenediger, la vetta più alta. In questa regione la natura suona la sua musica per tutti, non solo per gli alpinisti estremi o per i più allenati escursionisti. A volte basta solo un’ora di tempo per gustarsi una passeggiata distensiva in mezzo alla natura.

Lungo il lago della valle Bluntautal, presso Golling

La pace dei laghi
Sono tanti e ognuno con un suo carattere particolare, dai più grandi come il Wolfgangsee o i Trumer Seen ai più piccoli e nascosti come il Seewaldsee, presso St. Koloman, nel Tennengau. In mezzo a prati e abetaie, questo incantevole lago è circondato da un sentiero percorribile con calma in circa due ore, che parte dal caratteristico rifugio Auerhütte.
Non meno incantevole è il pescoso lago Jägersee, nella valle di Kleinarl, che si raggiunge anche in bus da St. Johann e Wagrain. Il sentiero intorno al lago parte dal capolinea del bus, presso la trattoria Gasthof Jägersee, e si percorre in circa un’ora, ma chi non ha voglia di camminare può esplorare il lago anche in barca a remi.
Altre passeggiate meravigliose e rilassanti si possono fare al laghetto incontaminato della valle Bluntautal, presso Golling, oppure sulla sponda nord del lago Wolfgangsee, dove un bellissimo sentiero collega Winkl (presso St. Gilgen) a St.Wolfgang (presso Ried) passando per l’eremo di Falkenstein. La salita di circa 200 metri di dislivello si dimentica facilmente mentre si ritorna in battello al punto di partenza senza muovere un passo. Dall’altro capo del lago, a Strobl, una facile passeggiata (Bürgl-Panoramaweg) percorre una spettacolare passerella a picco sul lago e compie il giro del colle Bürglstein in circa 75 minuti di facile cammino.

La serena armonia degli alpeggi
La sinfonia è magistralmente eseguita dai campanacci delle mucche al pascolo, dagli uccelli solisti con la base del ruscello in sottofondo. Camminare tra i pascoli alpini è una cura rigenerante e distensiva per il corpo e lo spirito. Nel Salisburghese si trovano oltre 500 alpeggi tra cui la Postalm, riserva paesaggistica, che con un’area di 42 kmq è l’alpeggio più vasto in Austria. Questo splendido altopiano a circa 1300 metri di altitudine deve il nome ai cavalli delle diligenze postali che nell’Ottocento vi venivano portati al pascolo. Dal parcheggio 1 della strada a pedaggio, in meno di due ore si può fare una splendida passeggiata fra i fiori alpini lungo il sentiero “Almblumenweg”. Bellissimi rifugi di malga, come la Mitterfeldalm e la Rieding Alm, si raggiungono facilmente dall’albergo alpino Arthur Haus (1502 m), ai piedi di Sua Maestà Hochkönig, il re delle montagne.

Nella gola Liechtensteinklamm

L’impetuosa energia di gole e cascate
Se avete bisogno di una sferzata di energia dalla natura, il Salisburghese vi mette a disposizione delle fenomenali “stazioni di ricarica”: sentieri turistici solidi e sicuri che si addentrano nelle gole e nelle forre scavate dalle acque impetuose dei torrenti. Si cammina protetti contro la roccia, a pochi metri da spumeggianti cascate e pozze incantevoli, respirando acqua vaporizzata e la pura forza della natura, come nella gola Liechtensteinklamm, presso St. Johann im Pongau.
Meno impetuosa, ma non meno suggestiva è la gola Kitzlochklamm, presso Taxenbach, dove i cercatori d’oro avevano scavato una galleria già nel 1553. Altre spettacolari passeggiate nelle gole si possono fare presso Weissbach (gole Seisenbergklamm e Vorderkaserklamm), lungo la strada da Golling ad Abtenau (Lammerklamm) o anche al passo Lueg, presso Golling. Qui un breve sentiero scende nella gola del fiume Salzach, ostruita da enormi massi di frana che oscurano il cielo ma non impediscono all’acqua del fiume di continuare a scorrere verso Salisburgo.
Passeggiando con calma sui sentieri più facili del Salisburghese, il tempo rallenta, la vita ritrova il suo ritmo naturale e finalmente l’aria profuma di serenità.

Austria, il paese delle vacanze. Lascia la tua opinione e vinci!
Questo sito fa uso di cookie per facilitare l’utilizzo dei nostri servizi. Utilizzando il nostro sito web, Lei dà il Suo consenso all’utilizzo dei cookie.    Leggi altro