Regioni
Prenota
Lingua
IT

Un calendario per festeggiare

È ricco e vario Il calendario delle feste nel Salisburghese!

Nel Salisburghese ogni occasione è buona per far festa! Gli uomini indossano pantaloni di cuoio e camicia a quadri , e donne e bambine sfoggiano i dirndl, bellissimi abiti tradizionali, di stoffe raffinate e di fattura artigianale: così agghindati si recano alle feste tradizionali, di origine religiosa o contadina, che sono distribuite durante tutto l’anno.

Leggi altro Riduci

Sono feste pagane come i Sonnwendfeuer, falò del solstizio d’estate accesi sui monti, o l’albero di Maggio (Maibaum), con un altissimo albero della cuccagna da issare e conquistare. Nel medioevo gli antichi riti vennero cristianizzati , per cui l’albero di maggio divenne la Prangstange,  tipica della Lungau e Pongau,  in cui lunghi pali decorati con migliaia di fiori freschi sono portati in processione. Anche il gigante Sansone e i suoi pari della Lungau vengono  portati in processione,  originariamente per il Corpus Domini . Nelle feste  religiose tradizionali come Pasqua, Pentecoste o del santo patrono (a Salisburgo Ruperto, il 23 settembre) con delle vere e proprie fiere con attrazioni e divertimenti.

In piena estate fantocci di paglia sparsi per i paesi segnalano i festeggiamenti dell’Autunno Contadino, che segna la fine della stagione agricola e dell’estate, festeggia i raccolti e i prodotti ottenuti, o il ritorno del bestiame dalle malghe alla valle.

E infine nel periodo invernale ci si può innamorare delle numerose tradizioni intorno al Natale, come l’arrivo di San Nicolò sulla slitta, e i mercatini di Gesù Bambino o di Natale, sparsi in tutta la regione. Oppure si può essere cacciati o andare alla caccia dei vari spiriti maligni che infestano le notti fredde e lunghe, come Krampus e Perchten, di cui ogni regione ha una versione: con le orride maschere di legno sono i Krampus, quelli con lunghi becchi nella valle di Rauris sono gli Schnabelperchten, quelli vestiti di broccato rosso sono i Tresterer intorno a Zell am See.

Un consiglio: Per non correre rischi nel Salisburghese, nelle Rauhnächte (12 notti tra Natale e l’Epifania) è meglio disinfestare le abitazioni con l’incenso e l’acqua santa.

„Paesi che vai, usanze che trovi“
Questo sito fa uso di cookie per facilitare l’utilizzo dei nostri servizi. Utilizzando il nostro sito web, Lei dà il Suo consenso all’utilizzo dei cookie.  Leggi altro