Regioni
Prenota
Lingua
IT

10 motivi per visitare i mercatini sul lago Wolfgangsee

Impressioni e consigli sui mercatini di Natale da visitare sulle sponde del lago presso Sankt Wolfgang, nel Salzkammergut.

Da Salisburgo, basta guidare una mezz'oretta verso nord per raggiungere il celebre lago di Wolfgangsee, famoso per i suoi paesaggi spettacolari tra lago e montagne, e una sua curiosa idea austriaca di dolce vita, suffragata da successi cinematografici e un ottimo livello di accoglienza turistica. Il lago in inverno acquista un fascino particolare grazie ai mercatini natalizi organizzati in tre comuni: Strobl, Sankt Gilgen e l’omonimo Sankt Wolfgang.

Il battellino e la cremagliera

Che cosa straordinaria raggiungere un mercatino di Natale in battello! Una linea di navigazione in estate collega le diverse cittadine che si affacciano sul lago, e d’inverno continua il suo servizio anche per i visitatori dei mercatini. È possibile parcheggiare la macchina a Sankt Gilgen e prendere il battello che fa spola tra le tre cittadine illuminate a festa. Viste dal lago, sembrano casine di un presepe magnifico, che emerge dalla nebbia del lago con le sue luci calde ed invitanti. Luci e ombre dalla costa si rispecchiano sul lago plumbeo moltiplicando la magia. Nelle giornate serene è consigliabile completare l’esperienza con il trenino a cremagliera che porta sulle cime dello Schafberg, con una vista meravigliosa su laghi, montagne e su tutto il circondario.

Lanterne e candele rosse

Il simbolo dell’Avvento qui è una grande lanterna di 19 metri che galleggia sulla superficie del lago, e che riprende il simbolo antico della lanterna della pace accesa davanti a quasi tutte le case. Centinaia di candele rosse con fiammella gialla decorano e caratterizzano tutti i mercatini sul lago. È possibile anche acquistarle in banchetti speciali.

 

candele rosse

© WTG

Autentici Mercatini Babbo Natale-free

Mentre il mondo è sommerso di Villaggi di Babbo Natale in franchising, e gadget natalizi rossi fiammanti, qui non c’è traccia di Babbo Natale o di Santa Klaus: per una precisa coraggiosa scelta tradizionalista queste figure sono bandite ai mercatini e dall’intero paesino. Le decorazioni sono fatte di paglia, legno, rami di sempreverdi e vischio. Raffinatezza e semplicità a km 0, di cui la gente va orgogliosa.

 La chiesa di Sankt Wolfgang

Il cuore del mercatino, il luogo forse più significativo e panoramico è il sagrato chiuso da arcate della chiesa di Sankt  Wolfgang.

Chiesa St Wolfgang inverno

© Stefan Zoltan

Da qui si gode una splendida vista su sul lago, sulla lanterna, sui battelli, su un paesaggio innevato e fiabesco. La chiesa – importante meta di pellegrinaggio per secoli – offre al visitatore una particolare esperienza dell’avvento: uno splendido altare dipinto nel ‘400 da Michael Pacher (in Val Pusteria) e trasportato poi qui. Sono impressionanti le numerosissime candele votive accese costantemente nella navata sinistra. Uscendo dal sagrato, carrozze tintinnanti dietro cavalli bardati a festa portano le famigliole a spasso per il mercatino scintillante.  In ogni direzione si snodano strade serpeggianti di bancarelle festose e invitanti, e musiche e canti natalizi si diffondono nell’aria: uno spettacolo d’altri tempi.

Parola d’ordine: Caldo Dolce e Speziato

bere al mercatino di natalee

© Österreich Werbung Peter Burgstaller

Cannella, zenzero, anice stellato, chiodi di garofano, miele e vaniglia: questo è il sapore e l’odore dolce e speziato, che caratterizza i mercatini.  Per il gusto e per il freddo è d’obbligo prendersi almeno un Glühwein (vin brûlé), o un Punsch fumante. Non ci sono scuse: esistono ormai anche nelle versioni analcoliche e light o senza zucchero. e scaldano le mani meravigliosamente.

Altrettanto speziate sono le mandorle e le noci glassate-, ma è possibile optare anche per pane speziato riccamente decorato, castagne, biscottini frittelle.  Persino i bambini del posto preparano e vendono i loro dolcetti e le loro bevande in un banchetto apposito, è quasi obbligo aiutarli!

 L’ufficio postale di Gesù Bambino

Chi è bambino o non è mai cresciuto, può entrare nell’ufficio del comune e parlare direttamente con Gesù Bambino. Attenzione: nell’immaginario tedesco Gesù Bambino assomiglia a un angelo e non è un bambino piccolo. Generalmente viene impersonato da una giovane ragazza bionda e sorridente, che accoglie tutti i bambini, scrive per loro o con loro una lettera che elenca i regali desiderati, E questa lettera verrà recapitata davvero direttamente all’indirizzo indicato!

I grandi presepi

A ricordarci il senso autentico dell’Avvento, in tutti e tre i mercatini ci sono grandi presepi di legno interpretati da diversi artisti. Il più grande è a St Wolfgang, dove si affollano, divertite o adoranti, davanti alla Natività, decine di figure rurali intagliate nel legno di abete rosso dal signor Mayrhauser ,che gestisce anche un banchetto di oggetti artigianali poco distante. L’artista locale rievoca il folklore della regione con le antiche figure e professioni.

Mercatino di St Wolfgang innevato

© Stefan Zoltan

Si confondono con i numerosi visitatori le immancabili figure tipiche del presepio, ma anche figure locali come Urberl, il venditore ambulante di stoffe con una gabbia, il venditore con la gerla sulle spalle, il pastore dormiente, le donne chiacchierone, il pastorello curioso di vedere il bambinello…

Presepi tradizionali e artigianato locale

 Sfatiamo un luogo comune, che al nord si fa l’albero e a sud il presepe: Nel Salzkammergut il presepe ha una tradizione secolare, che deriva dalla reazione dei contadini al divieto settecentesco di realizzare presepi “profani”.  Ha dunque una ragione storica la sentitissima tradizione del presepe alpino. Artigiani e associazioni diverse lavorano alacremente tutto l’anno per realizzare presepi, figure, decorazioni oggetti per la casa, capi d’abbigliamento e giochi anche a scopo benefico. Il risultato di questa passione generalizzata si vede nelle esposizioni e nei banchetti che espongono stupendi oggetti di artigianato realizzati in diversi materiali e stili. Presepi in miniatura e da viaggio, orientali o alpini, ogni dettaglio viene pensato e realizzato con maestria, passione e partecipazione. Si possono comprare gli attrezzi di san Giuseppe falegname o le piante che riparano i pastorelli adoranti, i topolini ospiti delle casine del presepio e miniature di ogni sorta di attrezzo contadino. Ma ovviamente si trovano anche fantasiosi oggetti artigianali: in legno finemente lavorati, oli  essenziali, stampi per biscotti, cappelli e sciarpe, tovaglie centrotavola e moltissime decorazioni natalizie o semplicemente alpine.

Mercatino Wolfgangsee Strobl

© WTG

 

 

Sankt Gilgen e il mercatino barocco

Il mercatino di Sankt Gilgen si caratterizza per le insegne barocche giganti apposte su tutti i banchetti: realizzate da artisti locali, simpatici angioletti paffutelli e figure che paiono uscite da affreschi del ‘600 decorano questo piccolo mercatino con un gusto retrò particolare, che vuole rivivere i fasti dei suoi abitanti più celebri i Mozart. Raffinato.

Presepio a St Gilgen

© WTG

 

Per i bambini

Non mancano attività amatissime dai bambini: costruire piccoli oggetti natalizi con animatori in locali riscaldati, carezzare alpaca, renne e caprette a margine dei presepi a grandezza reale (soprattutto a Strobl!), acquistare squisiti dolciumi prodotti con pochi ingredienti naturali, e a imitazione dei grandi, bere bevande calde per scaldarsi mani e cuore.

Header foto © STMG/Stadler.

 

Austria, il paese delle vacanze. Invia il feedback e vinci una vacanza speciale!

Questo sito Web utilizza i cookie: puoi trovare ulteriori informazioni su questo e sui tuoi diritti come utente nel nostro Politica sulla riservatezza.

Fai clic su "OK" per accettare i cookie e per visitare direttamente il nostro sito Web.
Puoi revocare questo consenso in qualsiasi momento sulla pagina della nostra Informativa sulla privacy.