Regioni
Prenota
Lingua
IT

Vacanze in montagna – Camminare nel Salisburghese

Un mondo di sentieri e rifugi stupendi da scoprire passo dopo passo

Camminare è il modo più antico di viaggiare. Solo chi cammina per i sentieri del Salisburghese può scoprire le radici più profonde e l’anima più genuina di questa terra alpina affacciata sull’Europa centrale. Passo dopo passo, scoprendo un rifugio in mezzo al bosco, una malga tra i pascoli alpini o una marmotta che monta la guardia sopra un sasso, ecco che l’aria di fa più frizzante, il paesaggio più aperto, l’anima più leggera…

uttendorf-sommer-wandern-wgw-d-sochor_

 

Dai ghiacciai e dai tremila del Parco Nazionale Alti Tauri ai dolci e incantevoli laghi del Salzkammergut, dal Sentiero delle Malghe alla Via delle Gole… la voglia di camminare liberi nella natura si scatena alla massima potenza nel meraviglioso e vario paesaggio alpino del Salisburghese. Ma quando si deve scegliere l’itinerario in una rete di sentieri di ben 10.000 km (più della distanza in linea d’aria che separa Milano da Tokyo), l’imbarazzo della scelta può essere un vero dilemma. Anche per questo nel Salisburghese i rifugi, i sentieri e i trekking sono perfettamente marcati da una segnaletica omogenea e presentati in dettaglio da pubblicazioni in gran parte gratuite, a disposizione presso gli uffici turistici salisburghesi.

Trekking per ogni gusto e ogni “gamba”

Tracciati in epoche più o meno remote da montanari, malghesi, cacciatori di camosci, minatori, contrabbandieri e pellegrini, i sentieri del Salisburghese sono oggi organizzati per gli escursionisti in una serie di percorsi tematici percorribili anche parzialmente in singole tappe giornaliere oppure per intero in settimane di cammino. Ecco in breve alcuni dei tanti meravigliosi itinerari escursionistici che solcano le montagne salisburghesi, e arrivano là dove si nascondono le radici più antiche della regione… dove nascono le leggende.

 Sentiero delle Malghe Salisburghesi “Salzburger Almenweg”

Il simbolo della genziana accompagna questo trekking lungo 350 km che tocca 120 malghe e collega dieci località: Bad Gastein, Hüttschlag, Kleinarl, Flachau, Forstau, Radstadt, Filzmoos, St.Martin, Pfarrwerfen e Lend. Quasi il 90% dell’itinerario si svolge fra 1000 e 2000 metri, con panorami mozzafiato sui gruppi del Dachstein, dei Tennengebirge, dell’Hochkönig e degli Alti Tauri. Alla bellezza dei paesaggi si aggiunge la genuinità dei prodotti di malga e dei piatti tipici che si gustano nei rifugi. Molte tappe sono adatte anche alle famiglie con piccoli camminatori.

Il Sentiero Arno

Lungo circa 1200 km, il sentiero Arno (“Arnoweg”) segue i confini del Salisburghese dai laghi delle Prealpi ai massicci calcarei centrali fino ai ghiacciai degli Alti Tauri. Aperto nel 1998 (per il 1.200° anniversario di fondazione del principato vescovile di Salisburgo), questo trekking ad anello inizia e si conclude a Salisburgo, e richiede almeno sei settimane di marcia. A parte qualche breve traversata alpinistica su ghiacciaio, il percorso è di livello escursionistico.

La Via delle Gole “Route der Klammen” nella valle Saalachtal

Lunga 100 chilometri e percorribile in 6 tappe, la Via delle Gole passa in rassegna le gole e le cascate che una natura bizzarra ha creato ai piedi dei massicci calcarei Steinernes Meer, Loferer e Leoganger Steinberge, con una delle più grandi grotte percorse dall’acqua in Europa. Per questo trekking è utile mettere il costume da bagno nello zaino: prima della gola Vorderkaserklamm, tra St. Martin e Weissbach, si può fare il bagno nel fiume.

Giro dei 4 monti e 3 laghi “ Vier Berge – Drei Seen”

Questo spettacolare trekking di 4 giorni parte da Fuschl am See, attraversa la valle Ellmautal e tocca la vetta dello Zwölferhorn sopra il lago Wolfgangsee. Da St. Gilgen prosegue per un tratto molto suggestivo lungo il lago fino a St. Wolfgang e sale (per i meno allenati anche in ferrovia a cremagliera) fino in vetta allo Schafberg con una vista spettacolare sui laghi del Salzkammergut. In battello sul lago Wolfgangsee si raggiungono le scogliere di Fürberg da dove per il monte Almkogel si arriva al lago Mondsee. Conquistato anche lo Schober, il giro si conclude sul lago Fuschlsee con gli occhi colmi di panorami incantevoli.

Sentiero del Re “Königsweg”

Il re è lui: l’Hochkönig (2941 m), leggendaria maestà di calcare posta a guardia dello Steinernes Meer, il “mare di pietra” e dell’ormai estinto ghiacciaio dell’Alpe Sommersa (Übergossene Alm). La sua conquista per la via normale è lunga e riservata ad escursionisti esperti che sulla vetta trovano l’accoglienza del rifugio Matras. Ma chi preferisce ammirare Sua Maestà dai tanti alpeggi che si stendono ai suoi piedi, può percorrere il Sentiero del Re, un meraviglioso percorso ad anello lungo ca. 75 km che da Maria Alm tocca Dienten e Mühlbach in mezzo a un panorama meraviglioso, fra antiche miniere, leggende suggestive e genuine delizie alle malghe.

Altri sentieri a lunga percorrenza

Il Salisburghese è attraversato da grandi trekking europei come la Via Alpina (5.000 km) che da Trieste attraversa tutto l’arco alpino raggiungendo il Principato di Monaco. Nel Salisburghese la Via Alpina passa ai piedi del massiccio dell’Hochkönig con panorami di rara bellezza.
Per Salisburgo transita anche il tratto austriaco del Cammino di Santiago, lungo 800 km, che segue il corso del Danubio e la frontiera fra la Baviera e il Salisburghese. Il tratto lungo il fiume Saalach, da Unken a Lofer, è fra i più belli dell’intero percorso.

 

Austria, il paese delle vacanze. Lascia la tua opinione e vinci!
Questo sito fa uso di cookie per facilitare l’utilizzo dei nostri servizi. Utilizzando il nostro sito web, Lei dà il Suo consenso all’utilizzo dei cookie.    Leggi altro