Regioni
Prenota
Lingua
IT

Sciare nel Salisburghese

Settimane bianche da sogno sul versante nord delle Alpi

Un’indescrivibile emozione: si esce sulla vetta dalla prima cabinovia, mentre il sole sta sorgendo dietro i monti e tinge di rosa le piste ancora perfettamente lisce e intatte. L’aria fredda invita a muoversi e far correre gli sci o lo snowboard. Sotto i piedi si estende tutto il Salisburghese con duemila chilometri di piste a nord delle Alpi. E allora via! Si parte per un’indimenticabile settimana bianca!
E se fuori fa freddo, è ancora più bello ed emozionante aprire la porta del rifugio e trovare un’atmosfera rustica e accogliente, una stufa accesa e un bel piatto fumante di canederli o di gnocchetti al formaggio. Oppure nuotare nell’acqua calda delle terme e guardare fuori gli abeti che piano piano s’infarinano di bianco.

 

Sci da favola sulle piste intorno all'Hochkönig

Sci da favola sulle piste intorno all’Hochkönig

Con oltre 2000 chilometri di piste da sci e circa 560 funivie e impianti di risalita, il Salisburghese è il regno bianco dello sci e degli sport invernali. Scommettiamo che si può sciare per un’intera giornata senza mai passare due volte per la stessa pista? Allora sciare diventa un’avventura: per esempio nelle zone sciistiche dell’immenso consorzio Ski Amadé, dove con un solo skipass si scia dalla valle di Gastein alla valle di Grossarl, e dall’Hochkönig al Mondo Sportivo Salisburghese. L’avventura per gli amanti degli sport invernali inizia già alla stazione di partenza delle funivie: grazie a impianti veloci e moderni e alla vasta diffusione delle piste, i tempi di attesa sono minimi e quasi senza accorgersene si arriva in vetta, pronti per l’emozione di una discesa infinita. Sarà anche per questo che il Salisburghese è la patria di tanti campioni della nazionale austriaca di sci, primo fra tutti il grande Hermann Maier, nato a Flachau (Mondo Sportivo Salisburghese) in una famiglia di maestri di sci.

Sulle piste dei campioni

Quando le lamine mordono le piste di Saalbach Hinterglemm, come non sentire l’eco delle discese di Coppa del Mondo, l’entusiasmo del pubblico, la voglia di sfidare e vincere, innanzitutto contro sé stessi. Anche per chi non è un professionista dello sci, in varie zone sciistiche del Salisburghese sono a disposizione piste da gara con sistema di cronometraggio automatico, e 140 scuole di sci per migliorare la propria tecnica e sicurezza sulla neve. E siccome la sicurezza è sempre al primo posto, le scuole di sci salisburghesi sono sempre una garanzia di competenza e qualità: per esempio a Kaprun, dove si organizzano corsi speciali di freeride con lo snowboard sullo spettacolare monte Kitzsteinhorn.

Delizie nei rifugi per chi ama la neve

Fuori dal rifugio, mentre si infilano gli sci nella neve a punta in su, il profumo di würstel e gnocchetti al formaggio (Kasnocken) fa già pregustare il calore della stube, la prima sorsata dissetante di un’ottima birra salisburghese e per finire… strudel caldo con salsa alla vaniglia oppure morbida torta di ricotta e albicocche? Mai assaggiato il famoso dolce Salzburger Nockerl? In ogni caso come digestivo non può mancare un buon bicchierino di profumatissima grappa di pere. Anche i momenti di allegria e delizie al caldo, nel rifugio, sono una componente fondamentale di ogni vacanza sulla neve del Salisburghese.

Caldi piaceri invernali alle terme

Ma a chi cerca un inverno veramente caldo, dopo lo sci non c’è veramente nulla di più meraviglioso di un bagno caldo alle terme, per esempio alle storiche Felsentherme o le moderne Alpentherme nella valle di Gastein, alle terme di Bad Vigaun (Tennengau), alle Terme Amadé di Altenmarkt (Mondo Sportivo Salisburghese) o alla Tauern Spa di Kaprun.

5 BUONI MOTIVI PER VENIRE A SCIARE NEL SALISBURGHESE

  • Per scoprire una perfetta miscela fra sport e gusto, fra il freddo della neve e tante calde delizie invernali
  • Per provare l’emozione di prendere l’avveniristica funivia G-Link che scavalca la valle di Wagrain in 5 minuti e con soli 8 metri di dislivello.
  • Per sciare sulle piste di Hermann Maier e di tanti campioni dello sci austriaco
  • Per sciare un giorno intero senza mai fare due volte la stessa pista
  • Perché è bello fare il pendolare dalle piste da sci alle terme e viceversa.
Questo sito fa uso di cookie per facilitare l’utilizzo dei nostri servizi. Utilizzando il nostro sito web, Lei dà il Suo consenso all’utilizzo dei cookie.  Leggi altro