Lingua
Sprachenumschaltung
Facebook

St. Gilgen, paese mozartiano

Mozart Statue, © TVB St. Gilgen

Paese mozartiano

A St. Gilgen, 25 km a est di Salisburgo, abitò il nonno di  Mozart, vi nacque sua madre e vi si tasferì l'amatissima sorella "Nannerl" dopo le nozze.

Anche se Mozart stesso non vi mise mai piede, la storia di questo paese è strettamente legata a quella di Mozart.
In pochi conoscono i retroscena storici.

Dalle lettere

Il proposito di Leopold Mozart, vale a dire riportare a casa suo figlio di ritorno da Vienna, nel settembre 1773, attraverso St. Wolfgang per portare Wolfgang al santuario del suo santo patrono, dove non è mai stato, e per mostrargli la celebre località di St. Gilgen dove è nata sua madre, non diventò mai realtà.

Anche la promessa fatta da Mozart a sua sorella, in occasione delle nozze di quest'ultima, di "riabbracciarla sicuramente come signora von Sonnenburg insieme con il suo consorte la prossima primavera sia a Salisburgo che a St. Gilgen, non venne mai esaudita.

Mozarthaus St. Gilgen, © Kulturverein Mozartdorf St. Gilgen am Wolfgangsee

L'ex-tribunale distrettuale

Nell'ex-tribunale distrettuale di St.Gilgen il 25 dicembre 1720 nacque Anna Maria Walburga Pertl, la madre di Mozart. Qui nel 1784 si trasferì la sorella di Mozart, "Nannerl", insieme a suo marito.

A St. Gilgen il nonno di Mozart, Wolfgang Nicolaus Pertl, ricoprì l'incarico di giudice dal 1716 al 1724.

Fu lui a fare erigere l'edificio del tribunale negli anni 1719- 1720, su incarico del principe vescovo conte Anton von Harrach. Dopo la morte del padre, nel 1724, Anna Maria Walburga Pertl si trasferì con la famiglia a Salisburgo dove nel 1747 si unì in matrimonio a Leopold Mozart, musicista nativo di Augsburg.

"Nannerl"

L'amatissima sorella di Mozart, Maria Anna Ignatia detta "Nannerl", nel 1784 acquisì insieme a suo marito la casa natale della madre.

"Nannerl", a sua volta dotata di un grande talento musicale, in quell'anno sposò un successore di suo nonno: il giudice Johann Baptist Berchtold zu Sonnenburg. Fino alla morte del marito, avvenuta nel 1801, la sorella di Mozart visse a St. Gilgen.
Sul lato della via presso il monumento si trova un bassorilievo dello scultore Jakob Gruber, inaugurato nel 1906, che rappresenta la madre di Mozart con la figlia Nannerl.

Orario d'apertura
Da giugno a settembre, da martedì a domenica:
dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00

Spettacolo audiovisivo
"I Mozart e St. Gilgen" presso il Museo degli strumenti musicali di St. Gilgen
(Aberseestraße 11, tel. +43 6227 8235).

Casa della famiglia di Mozart

Wetter Icon
Wetter Icon
Thermometer Celsius
Salisburgo © SalzburgerLand
©http://www.salisburghese.com, Wiener-Bundesstrasse 23 5300 Hallwang, Tel. +43 662 6688-0, info@salzburgerland.com