Lingua
Sprachenumschaltung
Facebook

Casa d'abitazione di Mozart

Mozarts Wohnhaus, Tanzmeisterhaus, © TSG

La "Tanzmeisterhaus"

La casa d'abitazione di Mozart, chiamata anche "Tanzmeisterhaus" (casa del maestro di ballo) viene citata per la prima volta in un documento del 1617.
Dal 1711 qui si autorizzavano per decreto le feste danzanti.

Nel 1773 la famiglia Mozart si trasferì in questa casa affacciata su quella che allora si chiamava Hannibalplatz (oggi Makartplatz 8), poiché l'appartamento al terzo piano della casa nella Getreidegasse 9 (Casa natale di Mozart) era ormai troppo piccolo per la famiglia che si era fatta più numerosa.

Nella Sala della musica i Mozart incontravano i musicisti di corte tra cui Johann Michael Haydn (1737-1806). In questa sala si possono ammirare alcuni pianoforti che Leopold Mozart aveva ricevuto da produttori stranieri per la vendita su commissione.

Lo spazioso appartamento offriva ampio spazio per incontri con amici e musicisti.
Fra gli ospiti abituali dei Mozart c'era anche Emanuel Schikaneder (1751-1812), autore del libretto del "Flauto magico".

Un periodo importante

Il giovane Mozart visse qui con la famiglia fino al 1780. In questi anni scrisse diverse sinfonie, serenate, divertimenti oltre a cinque concerti per violino e vari concerti per pianoforte tra cui il concerto per 3 pianoforti KV 242, il Lützow KV 246 e il Jeunehomme KV 271.
Risalgono a questo periodo anche alcune opere teatrali tra cui l'inizio de "La finta giardinera" KV 196, "Il Re pastore" KV 208 e parti del "Idomeneo" KV 366.

La sorella di Mozart, Nannerl, visse in questa casa fino al 1784. Il padre, Leopold Mozart, abitò qui fino alla morte avvenuta il 28 maggio 1787.

Per ulteriori informazioni

www.salzburg.info

Orario d'apertura della casa d'abitazione di Mozart:
Tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.30
Luglio e agosto fino alle ore 20.00
Su richiesta si effettuano visite guidate speciali

Mostra

Il museo al primo piano documenta la vita della famiglia Mozart e la storia della casa.
I temi principali sono la vita e le opere di Wolfgang Amadeus Mozart. Un sistema di guida a infrarossi in sei lingue, integrato da esempi musicali, accompagna il visitatore attraverso il museo. Tra i temi principali dell'esposizione ci sono i viaggi di Wolfgang Amadeus Mozart e della sorella Maria Anna "Nannerl". Un locale con ambientazione d'epoca illustra la cultura abitativa ai tempi di Mozart. La visita si conclude con la visione di un filmato dal titolo "Mozart e Salisburgo".

Programma integrativo

  • Visite guidate con brani musicali al pianoforte
  • Visite guidate speciali e presentazioni serali con brani musicali
  • Visite per bambini e ragazzi
  • Giornate promozionali per bambini ragazzi

Collezione mozartiana audio e video

Fondata nel 1989, questa istituzione ha per scopo la raccolta di tutte le produzioni audiovisive relative alle opere o alla figura di Mozart: interpretazione delle sue opere, film e documentari, opere radiofoniche e materiale contemporaneo.

La banca dati in continuo ampliamento include attualmente circa 24.000 produzioni dal 1889 ai giorni nostri, è costituisce la più vasta raccolta mondiale sul tema "Mozart nelle produzioni audio e video".
Il visitatore attualmente ha a disposizione circa 14.000 registrazioni audio e 2.000 video. Una sezione apposita documenta l'opera dei compositori salisburghesi contemporanei.

Sono a disposizione 8 postazioni video e 16 audio. Su prenotazione si mette a disposizione uno schermo gigante per i gruppi.

Orario d'apertura della collezione mozartiana audio e video
Lunedì, martedì, venerdì: 9 - 13
Mercoledì e giovedì: 13 - 17
Ingresso libero

www.mozarteum.at

Wetter Icon
Wetter Icon
Thermometer Celsius
Hohenwerfen © SalzburgerLand
©http://www.salisburghese.com, Wiener-Bundesstrasse 23 5300 Hallwang, Tel. +43 662 6688-0, info@salzburgerland.com